fbpx

Come pulire gli infissi in PVC

Il giorno delle grandi pulizie è arrivato. Mobili, ripiani, tappezzeria e sanitari sono pronti per essere tirati a lucido! E i vostri nuovi infissi in PVC?

Molto spesso tendiamo a trascurare l’igiene di questi fondamentali supporti che fanno parte della casa tanto quanto un comodino. Gli infissi in PVC hanno infatti bisogno di moltissima manutenzione e cura, sia durante la pulizia della casa che quotidianamente.

Il PVC è un materiale plastico composto da materie prime naturali ed è molto diffuso per la costruzione di finestre, porte, vetrate. Il PVC viene scelto sia per le strutture a uso commerciale che per le case private.

Il PVC non necessita di una manutenzione particolare, ma di un’accurata pulizia per igienizzarlo al meglio. Scopriamo insieme i diversi prodotti e rimedi per igienizzare e lucidare questo materiale.

Come lucidare gli infissi in PVC

Prima di capire come pulire al meglio il PVC, è importante capire come donare nuovamente lucentezza ai vostri infissi. Il PVC è un materiale che tende a opacizzarsi con il tempo, soprattutto nel caso di PVC bianco o PVC effetto legno. Ecco perché un prodotto che potrebbe far riacquistare al PVC un effetto lucente è l’olio al silicone. Questo additivo donerà lucentezza e farà nuovamente brillare gli infissi.

Una volta pensato a come lucidare l’infisso in PVC, si può iniziare l’opera di lavaggio. È importante ricordare che la lucidatura degli infissi andrà effettuata dopo il lavaggio degli infissi in PVC

Come lavare gli infissi in PVC

Una volta pensato a come lucidare l’infisso in PVC, si può iniziare l’opera di lavaggio. È importante ricordare che la lucidatura degli infissi andrà effettuata dopo il lavaggio degli infissi in PVC.

Come prima cosa è bene elencare le soluzioni fatte in casa con prodotti di origine naturale. Il solvente più gettonato per pulire gli infissi in PVC proviene direttamente dalla cucina. Di cosa si tratta? Dell’aceto di mele bianco. Questa miracolosa sostanza naturale, se mescolata ad acqua tiepida, può pulire e igienizzare contemporaneamente l’infisso in PVC.

Un altro detergente naturale ottimo è il bicarbonato, che può igienizzare e levare i residui di macchie dall’infisso in PVC.

Se si prediligono invece prodotti preconfezionati, allora è bene scegliere dei solventi sgrassanti, come ad esempio il sapone per i piatti al limone, o uno sgrassatore universale non aggressivo. Ad esempio, uno sgrassatore per pulire i fornelli della cucina o il forno andrà più che bene.

Una volta trovato il prodotto giusto per le vostre esigenze, è consigliassimo utilizzare dei panni in microfibra. Questo speciale tessuto non lascia aloni ed è facilmente lavabile in lavatrice, garantendo il massimo dell’igiene.

Nel caso in cui sia necessario pulire le guarnizioni e le parti mobili delle finestre in PVC, allora è suggerito utilizzare della vaselina o il sopracitato olio al silicone. Questi prodotti agiscono da lubrificante e ostacolano l’ossidazione delle finestre.

La pulizia delle finestre in PVC andrebbe di regola effettuata ogni 2 o tre mesi.

Condividi questo Post!

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

RICHIEDI UN PREVENTIVO

Il preventivo richiesto sarà gratuito e senza impegno. Compila il form e riceverai una risposta nel più breve tempo possibile.

Categorie

Articoli che potrebbero interessarti: