fbpx

Come installare le inferriate per sicurezza di porte e finestre

Foto di Inferriate

Dotarsi di sistema antieffrazione per proteggere le abitazioni e gli edifici è, purtroppo, sempre più una priorità. Una porta blindata di primo ingresso è sicuramente un buon inizio, così come l’avere a disposizione un sistema di allarme, ma in alcuni casi, tutto questo non può bastare.

Basti pensare ad alcuni contesti particolari, ad esempio, a una villa in un posto isolato da tutti, oppure, a chi abita al piano terra o rialzato in città. In questi casi, un’ottima soluzione è quella di installare delle inferriate per la sicurezza.

Ovviamente, anche le inferriate possono essere superate, ma per poterlo fare occorrono degli strumenti appositi e più tempo. 

Parliamo di barriere fisiche che, di fatto, sono un vero e proprio schermo contro i malintenzionati e che, hanno efficacia certa nel rallentare l’azione di effrazione, in quanto, non si corre il rischio che qualche meccanismo non funzioni, come accadere per i sistemi di allarme.

Come sono fatte le inferriate?

Le inferriate per la sicurezza sono composte da delle sbarre di metallo di vario tipo che possono essere disposte in diverse posizioni. Solitamente, la disposizione avviene in verticale, ma in alcuni casi, possono anche essere incrociate formando dei quadrati, dei rettangoli o dei rombi.

Le sbarre sono montate su un telaio che viene ancora al muro, davanti al serramento da proteggere che può essere una finestra, un balcone o una porta. A determinare la sicurezza dell’inferriata, oltre alla robustezza, è il tipo di ancoraggio al muro.

I materiali più comunemente utilizzati per realizzare le inferriate sono il ferro o il ferro battuto e l’acciaio tubolare, l’acciaio inox, zincato o temperato. In alcuni casi, le inferriate di sicurezza vengono anche verniciate per aumentare la resistenza alle intemperie, alla ruggine e i processi ossidativi.

Le tipologie di inferriate

In commercio si trovano moltissimi modelli di inferriate, che si differenziano per tipologia e per estetica. Possiamo dire che le inferriate per la sicurezza si suddividono in tre macro-gruppi, vediamole più da vicino.

Le prime sono le inferriate fisse, una delle soluzioni più economiche ma anche tra le più sicure, perché escludono a priori la possibilità di apertura. Vengono fissate e restano lì, per questo sono utilizzate soprattutto per le finestre e non per le portefinestre, la cui presenza in questo caso avrebbe poco senso.

Poi ci sono le inferriate apribili, a battente o soffietto, utilizzate per proteggere finestre e portefinestre, consentono un’apertura quasi totale dell’inferriata stessa, lasciando libera la visuale. È importante ricordarsi di chiuderle, altrimenti perdono la loro efficacia di antieffrazione.

Infine, ci sono le inferriate antintrusione a scomparsa che sono le più costose ma che hanno la migliore resa estetica, poiché, quando vengono aperte scompaiono nella muratura da uno o entrambi i lati. Di contro ne dobbiamo evidenziare una maggiore facilità di forzatura e l’installazione decisamente più complessa e onerosa, dovuta ai lavori da eseguire nella muratura.

Quando si scelgono le tipologie di inferriate alle finestre e porte da installare, bisogna tener conto soprattutto del grado di protezione che possono fornire che, solitamente è garantito dal produttore con dei certificati che ne documentano la resistenza.

Più generalmente quelle di ottima qualità, sono le inferriate in classe 3 e classe 4, indicate per le abitazioni e valutate secondo una serie di prove in cui ne viene testata la facilità di effrazione con vari strumenti. Da tenere in considerazione anche la praticità d’utilizzo e il design, quest’ultimo deve tener conto, oltre che del gusto personale, anche dello stile, delle proporzioni, delle forme e dei colori del contesto in cui l’inferriata viene installata.

Come installare le inferriate per la sicurezza

Montare le inferriate di sicurezza è un’operazione che deve tenere in considerazione molti fattori, in particolare lo spazio d’installazione disponibile.

Siccome esistono diverse tipologie di inferriate, ogni modello richiede uno spazio preciso, in linea generale, questo varia dai 3 cm agli 8 cm.

Determinare da soli correttamente lo spazio utile per l’installazione delle grate di sicurezza è molto difficile, per avere un dato preciso è importante che avvenga il sopralluogo di un tecnico qualificato, che potrà determinare il corretto valore.

La determinazione dello spazio utile è difficile in quanto bisogna considerare tutti gli ingombri come catenacci delle persiane, fermi delle tapparelle, eventuali zanzariere, bordature, ect…

Inoltre, bisogna valutare anche dove va installata l’inferriata, se su una finestra o una porta finestra con tapparelle o persiane.

Per quanto l’installazione delle inferriate possa anche essere eseguita fai da te, è sempre conveniente rivolgersi a dei professionisti del settore per ottenere il miglior risultato, soprattutto, a livello di sicurezza.

RICHIEDI UN PREVENTIVO

Il preventivo richiesto sarà gratuito e senza impegno. Compila il form e riceverai una risposta nel più breve tempo possibile.

Condividi questo Post!

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Categorie

Articoli Recenti:

Condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp