fbpx

Come si monta il parquet laminato?

Il parquet laminato è una soluzione efficace che si adatta perfettamente a tutte le tipologie di ambienti. Si tratta di un tipo di pavimentazione resistente e piacevole da vivere, sia da un punto di vista estetico che funzionale.

Questo rivestimento si contraddistingue rispetto ad altri grazie alla forte resistenza, ma non solo. Il parquet laminato non necessita di una particolare manutenzione e può essere lavorato in tantissimi modi, così da esaltare al meglio l’autenticità del legno.

Ultimo ma non meno importante vantaggio è il costo non elevato. Il parquet laminato gode di un ottimo rapporto qualità-prezzo, che permette di avere un’alternativa elegante e non eccessivamente dispendiosa.

Ma come posare un parquet laminato? Nelle prossime righe risponderemo a questa domanda, illustrando i vari passaggi per montare il pavimento.

Parquet laminato: cos’è e com’è fatto

Il parquet laminato è un tipo di pavimentazione composto da un pannello di legno su cui vengono appoggiati alcuni strati superiori che riproducono l’effetto naturale del legno.

La composizione a strati consente di avere un tipo di pavimento flessibile, resistente al calpestio e facile da pulire.

Oltre alla praticità e alla bellezza, un altro aspetto da tenere in considerazione quando si sceglie un parquet laminato è la facilità di posa. Come vedremo, il parquet laminato si può tranquillamente appoggiare su vecchi pavimenti esistenti e senza doverli demolire.

Scopriamo quali passaggi è necessario seguire per montare questo speciale parquet.

Come si installa il parquet laminato?

Come anticipato, il parquet laminato è composto da strati. La parte superficiale è costituita dalle lavorazioni in legno decorative, mentre le fasce sottostanti vengono posizionate per rendere il pavimento sicuro e resistente.

In generale, i parquet laminato hanno tutti una caratteristica comune: sono integrati da un pannello che permette di essere posato senza colla.

Per montare un parquet laminato è indispensabile fare una lista degli elementi necessari e scegliere la ditta di fiducia più adatta per portare a termine l’operazione.

Prima di tutto, è necessario scegliere un parquet laminato conforme alle proprie esigenze e coerente con lo stile della casa. Bisogna poi avere a portata di mano un sottopavimento isolante e un nastro adesivo in alluminio. È importante sottolineare che si può tranquillamente fare a meno del sottopavimento isolante se quest’ultimo si trova già inserito all’interno dei listoni.

Il parchettista, cioè il professionista addetto al montaggio del parquet, farà poi la ricognizione di tutti gli oggetti utili. Di solito gli utensili necessari per posare il pavimento sono:

  • Matita;
  • Metro;
  • Squadra;
  • Cunei di dilatazione da 10 millimetri;
  • Tira lame;
  • Blocco di battuta;
  • Martello;
  • Sega a dorso;
  • Seghetto alternativo;
  • Trapano avvitatore;
  • Pistola per silicone;

Una volta fatto il punto sugli strumenti da lavoro, il parchettista può cominciare a posare il parquet.

Come posare il parquet laminato

Per prima cosa è necessario che il parchettista indossi delle ginocchiere o dei supporti morbidi per proteggere le ginocchia, così da operare nel massimo comfort possibile.

Una volta entrato nella stanza, il parchettista sceglierà dove posare il parquet in base alla conformazione della casa. Per un migliore effetto visivo, solitamente, i listoni vengono posizionati parallelamente al lato più lungo della stanza, ma si possono posare anche nel senso in cui la luce entra dalle finestre. Prima di compiere la suddetta operazione, si procede con la rimozione del vecchio rivestimento del pavimento e la successiva pulizia per rimuovere qualsiasi residuo.

Una volta che il fondo è pulito e in piano, vengono rimosse le porte per lavorare senza impedimenti e livellare gli stipiti ai nuovi listoni.

A questo punto si può passare al montaggio del sottopavimento, un supporto indispensabile per isolare acusticamente la stanza e attutire il calpestio. Se all’interno dell’abitazione è presente il riscaldamento a pavimento va necessariamente posizionata una pellicola trasparente (la classica bobina di polietilene) che servirà a mantenere la casa asciutta e bloccare l’umidità.

Conclusi questi passaggi si può cominciare con la posa dei listoni, che vengono posizionati uno sopra l’altro lungo tutta la lunghezza del muro. Per raggiungere stabilità, l’ultimo listone deve misurare almeno 40 centimetri. Qualora l’ultimo listone sia inferiore o superiore a 40 cm, si può tagliare per livellarlo alle altre lastre.

Va considera che su ogni lato dei listoni a contatto con le pareti deve rimanere uno spazio di almeno 10 millimetri per inserire i cunei distanziatori. Una volta completata la posa di tutti gli strati, si può procedere con la rimozione dei cunei distanziatori e con la rifinitura delle varie imperfezioni

Conclusioni

Abbiamo visto le varie fasi di posa del parquet laminato, che per comodità possiamo riassumere nei seguenti step:

  • Preparazione della posa;
  • Montaggio del sottopavimento isolante;
  • Stesura di un eventuale pellicola;
  • Posizionamento della prima e delle successive file;
  • Rifinitura e aggiustamenti.

Non si tratta di un’operazione impossibile, ma è sempre meglio affidarsi a degli specialisti per ottenere un lavoro certosino!

Condividi questo Post!

RICHIEDI UN PREVENTIVO

Il preventivo richiesto sarà gratuito e senza impegno. Compila il form e riceverai una risposta nel più breve tempo possibile.

Categorie

Articoli che potrebbero interessarti:

Informazioni porte per interni

Le porte da interno Bertolotto

Quando si decide di ristrutturare casa sono tanti i fattori da tenere in considerazione. Relax, funzionalità, sicurezza, estetica…sono tanti gli obiettivi che ci poniamo per

Leggi Tutto »